Crea sito

Coronavirus e biblioteche: come può aiutarci il digitale

Coronavirus e biblioteche: come può aiutarci il digitale

Con Charles Dickens credo si possa dire che questi sono “tempi difficili”, incerti, sospesi. Tempi nei quali, per questo Coronavirus, così infinitamente piccolo ma così invadente (e pericoloso) ci troviamo a modificare abitudini, stili di vita e modalità di relazione. Come sempre, in presenza di difficoltà, ricerchiamo punti di riferimento e riscopriamo abitudini perdute. Scuole chiuse, l’invito a non uscire se non strettamente necessario e a evitare luoghi affollati, sono solo alcune delle norme dei nostri attuali “tempi difficili”.

La rete e i nostri incontri (digitali)

Rispetto al passato, a quando ci siamo trovati a fronteggiare altri scenari complessi, abbiamo qualcosa in più: la rete.

Possiamo creare nuove modalità di incontro grazie ai suoi strumenti: social, la messaggistica istantanea, piattaforme per webinar, e-learning, … Questa è un’occasione per cambiare, per uscire dagli schemi di una comunicazione tradizionale che spesso è legata a riti e abitudini. Deve essere “normale” oggi, ad esempio, fare formazione online oppure creare occasioni di incontro digitale (anche professionali). Dobbiamo fare in modo che biblioteche (e musei), siano presenti lo stesso nella nostra vita anche se chiuse. Anzi, siano più presenti grazie al digitale.

Biblioteche che, anche se chiuse fisicamente ci offrono la possibilità del digital lending: ebook e audiolibri da prendere in prestito, senza muoversi da casa. Non solo. Alcune biblioteche “entrano” in casa nostra.

Il primo esempio è quello della Biblioteca di Cisterna di Latina e la sua iniziativa di letture ad alta voce per i bimbi “Leggere è … CONTAGIOSO” (mi auguro di più del Coronavirus !) a cura di Danilo Di Camillo, in diretta streaming. I numeri che sono riportati nel post dopo la prima diretta sono la migliore risposta dei cittadini !!

Coronavirus

Anche altre biblioteche si stanno organizzando con le dirette Facebook per continuare le letture ad alta voce con i bimbi. Un altro esempio è la Biblioteca di Fondi e il suo Leggimisempre

Il CSBNO ricorda con un post su Facebook, STORYTIME la collezione di video letture per i più piccoli, disponibili nel sito. Da guardare e ascoltare quando vuoi, comodamente seduti in poltrona, senza uscire. E naturalmente ricorda …

Raccontare il patrimonio

Bellissimo questo video della Biblioteca degli Intronati di Siena : come raccontare il patrimonio, come incontrarlo anche se la biblioteca ha i servizi ridotti o è chiusa.

L’incipit, in sintesi, del video: in questi ultimi tempi abbiamo un po’ trascurato la rubrica dedicata all’immagine della settimana, per farci perdonare di questo silenzio abbiamo pensato di farci perdonare con un video. La protagonista è una preziosa opera … cliccate sull’immagine e godetevi il video.

Biblioteca Classense, #ioleggodacasa

La Biblioteca Classense di Ravenna, propone la rubrica #ioleggodacasa con contributi molto interessanti, del Direttore e di alcuni colleghi bibliotecari come, ad esempio Nicoletta e Benedetto, di Matteo Cavezzali e di altri.

Certosa e museo Nazionale di San Martino

La Tavola Strozzi per voi…in audio!
Anche oggi il nostro patrimonio è in “ostaggio”, una specie di ritorno alla clausura. E se non potete venire a trovare le nostre opere, saremo noi a portarle nelle vostre case, con queste pillole di cultura, brevi descrizioni del nostro patrimonio.

La Tavola Strozzi

La Tavola Strozzi per voi…in audio!Anche oggi il nostro patrimonio è in "ostaggio", una specie di ritorno alla clausura. E se non potete venire a trovare le nostre opere, saremo noi a portarle nelle vostre case, con queste pillole di cultura, brevi descrizioni del nostro patrimonio.Buon ascolto!E a voi, quale opera piacerebbe "ascoltare"?#iorestoacasa #artbonus #museichiusimuseiaperti MiBACT museitaliani #larteinclausura

Gepostet von Certosa e Museo Nazionale di San Martino am Dienstag, 10. März 2020

Open access: prendiamoci un po’ di tempo

A questi esempi, si aggiunge la possibilità di prendersi un po’ di tempo per “viaggiare” dentro un universo di quasi 3 milioni di oggetti digitali dello Smithsonian Institute Open Access (appena messi a disposizione).

Oppure, esplorare altri grandi repository open access che ci regalano straordinarie raccolte di ebook, video, film, immagini, … : Internet Culturale, Internet Archive, Liber-Liber, …

Insomma, siamo al 7 di marzo 2020 … vedremo la creatività e le iniziative che belle sorprese ci riserveranno !!