Crea sito

Corso AIB FVG: lontani ma vicini. Il mio primo corso AIB online

Corso AIB FVG: lontani ma vicini. Il mio primo corso AIB online

La cosa che mi piace di più quando tengo un corso è il contatto con le persone: i loro sguardi, prima di tutto. Poi, le espressioni: interdetta, incuriosita, annoiata, divertita. Non mancano le micro-azioni come uno sbuffo veloce o uno sbadiglio mascherato, un accenno di sorriso, una smorfia, una risata sonora. Tutto normale ma quando si è “insieme”.

Ma in questi tempi, i tempi dell’epidemia del Covid19, certe situazioni normali cambiano profondamente.

Il 15 – 17 – 20 aprile 2020 ho tenuto il mio primo corso AIB online. Organizzato dalla sezione AIB FVG e dalla presidente, Elisa Callegari, ha avuto come tema la strategia di marketing digitale in biblioteca. Un’ottantina di colleghi nella “stanza virtuale”, 9 ore di lezione, senza mai vederli. Nemmeno un attimo.

La differenza fra i webinar di un’ora non è solo la durata del collegamento quanto lo sviluppo nel tempo dei contenuti e la necessità di tenere alta l’attenzione. Infatti il corso è un insieme articolato e complesso di concetti che seguono un flusso continuo a differenza del webinar che, di norma, ha fra le sue caratteristiche principali anche la rapidità.

Devo dire che non è stato semplice ma sono “sopravvissuta” proprio grazie a chi ha partecipato: alla chat piena di commenti e alla sensazione, incredibilmente piacevole, di essere sì lontani ma vicini. Più vicini di quanto avevo immaginato prima di iniziare.

Tre appuntamenti di 3 ore ciascuno per navigare all’interno del processo che disegna la strategia di marketing, definisce le personas, riflette su come usare il linguaggio, la scrittura, i social, …

Per sentirci più vicini

E proprio per sentirci più vicini ecco quindi alcune delle short bio (rigorosamente anonime) che sono state scritte dai partecipanti. Le short bio sono il risultato di un piccolo esercizio fatto alla fine del corso: abbiamo parlato di scrittura per il web e come mia abitudine ho proposto a ciascun partecipante di scrivere in 100 caratteri la propria descrizione personale (o professionale). Alcuni hanno scelto di scrivere la short bio della loro biblioteca (va bene lo stesso). Per la privacy ho, ovviamente, tolto nomi, riferimenti a biblioteche o altre parti che rendevano riconoscibile la persona. In alcuni casi ho anche inserito […] per evidenziare che ho dovuto eliminare piccole parti di testo, sempre per lo stesso motivo.

Sono 72 e invece di selezionarne solo alcune ho scelto di pubblicarle tutte proprio per questo voler essere lontani ma vicini. Aggiungo anche che alcune superano i 100 caratteri ma … sono troppo belle e, quindi, le pubblico lo stesso !!

Le prime 20 short bio, corso AIB FVG

Lo stile è un modo semplice per dire cose complicate. Nel resto della giornata scrivo di musica, teatro, eventi culturali e mondani e della Società dello Spettacolo. E trovo anche il tempo per essere un bibliotecario.
Allegra, determinata. Formazione scientifica, bibliotecaria per scelta. Sempre un libro nella borsa.
Oggi, se qualcuno mi chiede se i sogni e i progetti hanno un’età, io rispondo raccontando la mia storia personale. La lettura è stata, da sempre, la mia passione, ma solo da pochi anni è diventata anche il primo ingrediente del mio lavoro. Sono una bibliotecaria
Chi sono? L’eccezione alla regola! Studi classici, maestra, aspirante bibliotecaria.
Bibliotecaria catalogatrice, mamma e moglie. In rigoroso ordine alfabetico. Sconnessa ma connessa
Da sempre convinta che la magia partecipi alla nostra quotidianità; bibliotecaria per istinto uso i libri come strumento per navigare nella vita. 
Giovane bibliotecaria che adora parlare con i bambini, socievole ma rompi scatole quando serve!
Vi sto seguendo dal cellulare, non riesco a scrivere da qui. Accetto nota sul registro.
Perché amo il mio lavoro di bibliotecaria? Perché solo la lettura ci dà la libertà di sognare
Lettrice per nascita, bibliotecaria per caso. L’università, poi il teatro mi ha insegnato il resto.
Adoro leggere, camminare ma sopratutto perdermi tra i fiori del mio giardino.
Diventata bibliotecaria per caso ed archivista per curiosità. Libri e carte sono il mio pane quotidiano.
Sono stata una bambina. Lo sono ancora. Ho un marito, due figli. Poi ci sono i libri e un lavoro. Il lavoro c’entra con i libri: sono bibliotecaria.
Cresciuta con i libri, grande amore per arte e cani, biblioteche e musei approdo naturale.
Questa pagina è un luogo di informazione e incontro, aperto alle proposte e ai consigli, uno spazio virtuale di dialogo fra la biblioteca e i suoi lettori.
Lavoro con i libri, leggo libri, scrivo libri, sogno libri. A volte li divoro anche.
Da più di vent’anni lavoro con soddisfazione in una biblioteca comunale situata sulle colline friulane. Nel tempo libero mi dedico alla famiglia e alla mia gatta Ombra.
Curiosare e scoprire sono i miei hobby, alla continua ricerca di ispirazione, timida per vocazione
Bibliotecaria per caso ma per niente pentita. Un lungo iter lavorativo articolato e composto da esperienze varie e non sempre in linea con il percorso tipico di una bibliotecaria. Ora lavora per organizzare e gestire attività per un pubblico di bambine, bambini e famiglie per farli avvicinare ed apprezzare la lettura.
Laureata in Archivistica e Scienze del libro, dopo anni a stretto contatto con ragni, polvere ed insetti vari a riordinare archivi, x anni fa inizia la mia avventura come bibliotecaria. Un’avventura perché ogni giorno è una scoperta: bellissima ed affascinante. Lettrice variegata e curiosa. Ottima cuoca a detta di mio marito.

A cui se ne aggiungono altre 20 (corso AIB FVG)

Sono una bibliotecaria con l’archeologia nel cuore. Come seguo la mia passione? Nella mia Biblioteca seguo il settore di antichità!
Bibliotecaria e archivista, esperta di archivi d’impresa, fondi personali
Due grandi passioni: leggere e viaggiare. Mi piace pensare di essere dentro un’avventura continua!
Friulana di nascita, fin da piccola amo i libri. Ho una famiglia di umani e animali, sono il mio mondo.
Paziente, tenace, perseverante. Pregi o difetti? Come per ogni cosa dipende dai punti di vista.
Essere una bibliotecaria documentalista in sanità significa supportare il personale biomedico nella ricerca di informazioni affidabili e validate. Fornire costantemente nuovi spunti per migliorare l’attività professionale. Lo scopo finale è il miglioramento della cura fornita alle persone malate.
Bibliotecaria, linguista, ciclista, lettrice. Mescolando tutto, mi piace connettere le persone ai servizi e alle risorse della biblioteca, e insegno inglese ai bibliotecari per aiutarli a farlo con tutto il mondo. Lo faccio anche online: tratto l’e-learning come esperienza collaborativa. Leggere mi aiuta a restare creativa, pedalare a pensare (oltre che a mangiare senza ingrassare troppo). Tengo molto alle relazioni con le persone; uso la Rete per tenere vive le amicizie costruite nel mondo reale.
La Biblioteca di XXX è parte del Sistema Bibliotecario XXXXX. Offriamo consigli di lettura per grandi e piccoli, film, riviste, sorrisi e molto altro. Segui la nostra pagina per restare aggiornato sulle novità e tutte le attività del Sistema: non ti sfuggirà più nulla!
Abbondante, solo il nome è breve. Libri e idee sempre in testa. Dovrei asciugare i pensieri al sole.
Come amante dei libri, il lavoro in biblioteca realizza le mie passioni. Questo auguro ai miei figli.
Appassionata d’arte per formazione, bibliotecaria per passione. […] Cerco di leggere ma non sempre ci riesco, mi aggiorno per fare meglio il mio lavoro, penso notte e giorno a nuove proposte per i nostri lettori.
Mi dedico a libri, musica, teatro, anche per lavoro. Servizio e relazione le mie parole preferite. 
(nome) nella biblioteca di XXX oltre a svolgere il prestito aiuta i ragazzi nella scelta dei libri e di altri materiali presenti in biblioteca, come DVD, giochi, materiali per lo studio.
Adora i libri ma è anche una grande amante degli animali, in particola dei gatti.
Da sempre ossessionato da libri, musica e computer, (nome) ha trasformato le sue passioni in lavoro
Caro studente il mio compito è reperire per te pubblicazioni scientifiche non presenti nella nostra collezione. Puoi usufruire del servizio compilando il form.
Bibliotecaria da più di vent’anni, ho due passioni: il mio lavoro (quando me lo lasciano fare) e il mio giardino. Una mania: l’ordine
Una bibliotecaria vintage che ha visto cartoncini con il buco, conversazioni in linguaggio macchina… l’infinito e oltre.
Cento caratteri non bastano a descrivere il mio carattere
Sempre grandi avventure. 🙂
[…] Mi piace pensare di avere davanti 35 anni per rendere moderna e digitale la mia biblioteca! 😉

E con le prossime sono 60 (corso AIB FVG)

Sono nato nel xxx,  studi classici e laurea in lettere. Vivo da sempre in un piccolo paese di provincia. Lavoro in una biblioteca comunale da più di vent’anni. Due grandi passioni: la lettura, per lo più narrativa, romanzi e racconti,  e il tennis. Cerco di vivere in modo  tranquillo e rilassato, nessuno è indispensabile.
Bibliotecaria. Mi piace la biblioteca centro di cultura e socializzazione, la mia parola guida è “condivisione”.
La mia passione sono i libri, quindi adoro il mio lavoro di bibliotecaria. Amo fare la mamma e mi incanta il mondo dell’infanzia
Ho sempre voluto lavorare in biblioteca. Lo sono, ma quanta fatica ottenere un posto che unisce passione e sicurezza!
Maledetto Borges, sto ancora cercando di mettere in ordine i libri della mia vita!
Sono XXXX: lavoro con grande entusiasmo in due biblioteche. Nel tempo libero leggo, suono la chitarra e faccio agilitydog con Lucy.
Ho scritto e cancellato questa bio mille volte. vi scrivo solo che non mi piace scrivere di me!
[…] Anche se la famiglia è la mia ragion d’essere, le biblioteche occupano una parte importante nel mio mondo
Lavoro in due diverse biblioteche: la più nuova e la più antica del mio Ateneo. Questo rappresenta bene i miei interessi: i libri antichi e le nuove tecnologie.
Ciclo Bibliotecaria all’Università di xxx, impegnata quotidianamente nell’accoglienza degli utenti, alla biblioteca della sede di xxxxx.
Ho xx anni, sono alta e sorridente, abito nello splendido paese di XXXX e lavoro nella bella biblioteca di xxxxx. […] Mi piace leggere, ascoltare musica, cantare in coro e fare passeggiate in riva al mare.
Buongiorno! Mi presento: sono una persona curiosa, alla ricerca continua di conoscenza. Coraggiosa, ma mai abbastanza, col senno di poi! Amante del creato e di tutta la bellezza che ci circonda, capace di stupirsi ogni volta, come fosse la prima. Ammiro la semplicità e la chiarezza, la disponibilità e la capacità di mettersi in gioco senza prendersi troppo sul serio.
XXXX ruota intorno ai libri, è bibliotecaria. Con rima per non sbagliare. A volte anche il naso è in aria.
Nata a XXXX, emigrata in Friuli Venezia Giulia, illuminata sulla via delle biblioteche da una bibliotecaria luminosa. Adoro i gatti. 
Linguista, ciclista, lettrice, bibliotecaria. Mi piace connettere le persone e le biblioteche.
Bibliotecaria accademica di professione, mi interesso di comunicazione e digitale per studi e per passione. Amo il mare, i libri e i viaggi
Lettrice appassionata e onnivora, viaggiatrice curiosa e intraprendente, bibliotecaria.
Da quasi vent’anni, bibliotecaria. Mi recavo nella biblioteca in cui lavoro da studentessa quasi con reverenziale timore a muovermi tra quelle mura imponenti, i massicci tavoli, i codici antichi… Mi sentivo attratta da questo mondo e con caparbietà lì sono approdata. Nel frattempo la biblioteca è cambiata! E anch’io! Ma sono sempre una curiosa lettrice!
Tante piante, musica, libri e un buon tè: una giornata perfetta.
Altezza oppurtuna. Età sufficiente alla saggezza. Morbida e accogliente, non sono una poltrona. Poco sportiva ma molto allenata.

E con queste arriviamo a 72 !!

Bibliotecario per passione e professione. Tre figli e una moglie. La sfida educativa mi sta a cuore.
Appassionata da sempre di libri e musica e amante della mia comunità non potevo che diventare bibliotecaria nel mio piccolo paese di provincia.
Sono XXXX e da poco lavoro nella Biblioteca del Comune di xxxxx. Ho studiato  all’Università di XXXX. Ho sempre avuto una passione per qualsiasi forma d’arte, ma la danza è sempre stata nel mio cuore.
Ho sempre voluto essere una biliotecaria. Ora lo sono, ma quanta fatica ottenere un posto che unisce passione e sicurezza!
Nata nel paese dei coltelli in un anno non ben precisato, felicemente laureata in Lettere moderne, appassionata di storia e monarchica per caso. Sono bibliotecaria da qualche anno per vocazione o per scelta, divoro libri per necessità d’evasione.
La mia giornata ideale: pioggia, camino acceso, un libro e il mio gatto che fa le fusa.
Amo i libri, cucire e ballare. Sono curiosa e facile agli entusiasmi. Se mi cerchi, puoi trovarmi in questa citazione: “il mondo è fatto di gente come me che mangia il radicchio alla finestra, contenta di stare d’estate, a piedi nudi.”
XXXX, quella fortunata!
Perchè? Sono una Bibliotecaria. […] All’università ho studiato inglese e russo e naturalmente conoscere l’inglese è stato provvidenziale nel mio lavoro: Pubmed searches, document delivery, training… Diciamo che mi diverto… lavorando!
Vivo nella bellissima Trieste e vedo il mare tutti i giorni, adoro gli albi illustrati e amo leggere ai bambini.
XXXXX bibliotecaria adoro i libri e i miei utenti.
Sono nata a Trieste, dove vivo. Sono appassionata di viaggi, nel mondo dei libri, del pensiero, delle natura, degli uomini. Il mio lavoro di bibliotecaria del patrimonio antico è perfetto per questo.
Bibliotecaria appassionata, ascoltatrice paziente, accoglie lettori di qualsiasi età e li fa sognare.
Appassionata d’arte, bibliotecaria per vocazione, pasticcera nel tempo libero

A questo punto, vorrei ringraziare la sezione AIB FVG e i colleghi che hanno partecipato.

Grazie a tutt* !!!

Photo credits: l’immagine in evidenza è tratta dal sito del Consiglio Regionale del FVG.