Crea sito
Corso AIB FVG

Corso AIB FVG: lontani ma vicini. Il mio primo corso AIB online

La cosa che mi piace di più quando tengo un corso è il contatto con le persone: i loro sguardi, prima di tutto. Poi, le espressioni: interdetta, incuriosita, annoiata, divertita. Non mancano le micro-azioni come uno sbuffo veloce o uno sbadiglio mascherato, un accenno di sorriso, una smorfia, una risata sonora. Tutto normale ma quando si è “insieme”.

Ma in questi tempi, i tempi dell’epidemia del Covid19, certe situazioni normali cambiano profondamente.

Il 15 – 17 – 20 aprile 2020 ho tenuto il mio primo corso AIB online. Organizzato dalla sezione AIB FVG e dalla presidente, Elisa Callegari, ha avuto come tema la strategia di marketing digitale in biblioteca. Un’ottantina di colleghi nella “stanza virtuale”, 9 ore di lezione, senza mai vederli. Nemmeno un attimo.

La differenza fra i webinar di un’ora non è solo la durata del collegamento quanto lo sviluppo nel tempo dei contenuti e la necessità di tenere alta l’attenzione. Infatti il corso è un insieme articolato e complesso di concetti che seguono un flusso continuo a differenza del webinar che, di norma, ha fra le sue caratteristiche principali anche la rapidità.

Devo dire che non è stato semplice ma sono “sopravvissuta” proprio grazie a chi ha partecipato: alla chat piena di commenti e alla sensazione, incredibilmente piacevole, di essere sì lontani ma vicini. Più vicini di quanto avevo immaginato prima di iniziare.

Tre appuntamenti di 3 ore ciascuno per navigare all’interno del processo che disegna la strategia di marketing, definisce le personas, riflette su come usare il linguaggio, la scrittura, i social, …

Per sentirci più vicini

E proprio per sentirci più vicini ecco quindi le short bio (rigorosamente anonime) che sono state scritte dai partecipanti. Le short bio sono il risultato di un piccolo esercizio fatto alla fine del corso: abbiamo parlato di scrittura per il web e come mia abitudine ho proposto a ciascun partecipante di scrivere in 100 caratteri la propria descrizione personale (o professionale). Alcuni hanno scelto di scrivere la short bio della loro biblioteca (va bene lo stesso). Per la privacy ho, ovviamente, tolto nomi, riferimenti a biblioteche o altre parti che rendevano riconoscibile la persona. In alcuni casi ho anche inserito […] per evidenziare che ho dovuto eliminare piccole parti di testo, sempre per lo stesso motivo.

Sono 72 e invece di selezionarne solo alcune ho scelto di pubblicarle tutte proprio per questo voler essere lontani ma vicini. Aggiungo anche che alcune superano i 100 caratteri ma … sono troppo belle e, quindi, le pubblico lo stesso !!

A questo punto, vorrei ringraziare la sezione AIB FVG e i colleghi che hanno partecipato.

Grazie a tutt* !!!

Photo credits: l’immagine in evidenza è tratta dal sito del Consiglio Regionale del FVG.