Spot di Natale 2020: la ricerca della serenità negli affetti e nel donare

Riguardavo oggi i post scritti per il Natale 2018 e 2019. Nel 2018, ricordi e amore. Nel 2019 al primo posto, nella mia ideale classifica, lo spot di Haford Hardware, che continuo a citare anche nei miei corsi: un giusto equilibrio fra creatività, sorpresa, emozione. Si guarda con il sorriso sulle labbra, è sereno, caldo, intimo. Stupendo.

E veniamo a quest’anno. Già. Un anno particolare, doloroso, che ci regalerà un Natale infettato dal Covid.

A novembre i primi spot di Natale 2020 sono già usciti

Ecco Coca Cola. Qui sono gli affetti i protagonisti. Il babbo che fa l’impossibile per portare la lettera della sua bimba a Babbo Natale. Il messaggio: nonostante le avversità ce la faremo.

Guarda il video

Lo spot di Natale 2020 firmato da McDonald’s ha come protagonista una mamma single e il figlio adolescente: un percorso per recuperare la dimensione dell’infanzia. Ancora gli affetti. La famiglia, il recupero dei ricordi.

Lo spot MC Donald’s

Attesissimo il “non-spot” di Natale di John Lewis

Lo spot di Natale 2020 di John Lewis, attesissimo, NON è uno spot di Natale. La società ha dichiarato che non ha fatto e non intende realizzare uno spot di Natale perché non è il caso, con quello che sta accadendo. E allora eccolo questo piccolo gioiello uscito il 13 novembre 2020 – Giornata internazionale della gentilezza. Dedicato al donare, all’aiutarsi a vicenda. Con un grande cuore che unisce, tutti. In fondo, il modo migliore per festeggiare il Natale.

Ecco il video

Non poteva mancare la Disney

Per lo spot di Natale 2020 la Disney, ci parla dei ricordi e della famiglia. Dal 1940, passando attraverso il 2005 si arriva ad oggi attraverso la storia della nonna protagonista e del suo peluche Topolino. Differenti generazioni ma un unico legame di affetto che attraversa ricordi e le tradizioni di famiglia. «From our family to yours», che appare alla fine dello spot non solo fa sentire i consumatori parte della famiglia Disney ma è un invito a rafforzare e mantenere i legami familiari anche e soprattutto a partire da piccoli gesti.

A dicembre le ultime uscite

Uno degli ultimi spot è quello realizzato per DocMorris. Lo spot è dell’agenzia pubblicitaria tedesca Jung von Matt. Mostra un uomo anziano che ogni mattina si alza presto e inizia ad allenarsi sollevando un “peso” (un vecchio kettlebell). Non si capisce bene perché si alleni proprio con questo esercizio e perché guarda intensamente una foto mentre fa il suo allenamento.

Si scopri tutto al termine del film: il signore anziano si veste con cura, va a casa della figlia dove c’è anche la nipotina alla quale porta un regalo. La bambina scarta la carta dorata ed ecco che trova una bellissima stella da mettere in cima all’albero di Natale. Il nonno, ora ben allenato, la solleva senza difficoltà. Ecco il motivo per cui si è allenato tanto: riuscire a sollevare la nipotina in modo che possa posizionare la stella sulla cima dell’albero. Allenati, cura te stesso, non abbandonarti perché così potrai prenderti cura di ciò che conta veramente nella vita: i tuoi affetti.

Così puoi prenderti cura di ciò che conta nella vita